ABSTRACT 

Il Nuovo Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs.18 aprile 2016, n.50) ha preso vita dopo un lungo periodo di travaglio, nel corso del quale sono emerse tutte le criticità dovute al precedente Codice dei Contratti entrato in vigore orami dieci anni or sono (D.Lgs.163/2006 c.d. Codice De Lise).

L’iter del nuovo codice è giunto al termine con un giorno di ritardo sulla scadenza dei termini previsti dalle direttive UE. Il testo definitivo del decreto legislativo 50/2016 è stato infatti pubblicato in Gazzetta Ufficiale martedì 19 aprile ed è entrato in vigore il giorno stesso della pubblicazione, dopo essere stato approvato definitivamente dal Consiglio dei Ministri il venerdì precedente.

Si tratta, come recita il titolo del Decreto Legislativo, dell’attuazione delle Direttive Comunitarie 23, 24 e 25 del 2014 che regolano l'aggiudicazione dei contratti di concessione, gli appalti pubblici e le procedure d'appalto degli enti erogatori in alcuni settori specifici ed il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

La principale novità, inserita nel testo approvato e pubblicato, consiste nella abrogazione parziale e differita del Regolamento n. 207/2010 contenente le modalità di attuazione del vecchio Codice, rispondendo così positivamente alle osservazioni del Consiglio di Stato che aveva chiesto gradualità di approccio nell’ annullare la norma sorpassata man mano che si approva quella nuova. Pertanto mentre il vecchio codice (e le sue successive modifiche dal 2006 ad oggi) è stato abrogato con effetto immediato dal giorno stesso della pubblicazione della nuova norma in Gazzetta Ufficiale, il suo Regolamento rimarrà in vigore per un tempo non sempre definito. In linea di principio il limite è indicato in 90 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta, ma leggendo il testo del nuovo Codice, agli articoli 216 (entrata in vigore, disposizioni transitorie e di coordinamento) e 217 (abrogazioni) si osserva che, in base a rimandi a decreti attuativi futuri, alcune disposizioni del vecchio Regolamento 207/2010 saranno abrogate via via che saranno adottati i nuovi testi di attuazione, che dovranno contenere quindi anche i riferimenti alle disposizioni che sostituiranno. Le parti del Regolamento ancora vigenti sono quelle inerenti il settore dei lavori pubblici ed i lavori sul patrimonio culturale ed in particolare:

•             la figura del Responsabile di procedimento;

•             la progettazione e verifica dei progetti, lo schema di contratto e il capitolato speciale di appalto lavori;

•             il sistema di qualificazione ed i requisiti per gli esecutori di lavori e le società di ingegneria e la vigilanza sugli stessi;

•             la contabilità ed il collaudo dei lavori.

Il nuovo Codice, dunque, è da ritenersi una disciplina auto-applicativa, a cui seguirà l’emanazione di linee guida di carattere generale, da approvare con decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, su proposta dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC). Dette linee guida, quali strumenti di cosiddetta “soft law”, contribuiranno, almeno nelle intenzioni, ad assicurare trasparenza, omogeneità, speditezza e criteri unitari nello svolgimento delle procedure.

Indiscussa protagonista della nuova norma è l’ANAC, alla quale vengono attribuiti poteri su tutto il sistema di affidamento dei contratti pubblici con il chiaro intento di contrastare il più efficacemente possibile i fenomeni corruttivi.

Dalla lettura dell’articolato del nuovo codice emergono le novità che qui di seguito, senza alcuna pretesa di esaustività, vengono richiamate per consentire al lettore di disporre di una prima panoramica sulla nuova norma.

Per accedere all'articolo completo, selezionare questo  pdf link.

 

I prossimi appuntamenti

I relatori della Giornata AICE

05-02-2021

  Remy Cohen - Cohen & Co. Srl Ha iniziato la sua carriera come economista presso il Fondo Monetario Internazionale a Washington...

Read more

Giornata AICE - 5 Febbraio 2021

05-02-2021

AICE organizza il 5 febbraio 2021 dalle ore 09:30 alle ore 12:30 un evento gratuito in live streaming dal titolo: RECOVERY...

Read more

Abbiamo 106 visitatori e nessun utente online