Faccio riferimento alla mia precedente riflessione circa i costi di costruzione, in cui cercavo di includere tutte le componenti di costo, sopravvenute sia in fase di costruzione che di gestione, di cui è necessario tenere conto per giudicare un progetto, ancor più se nell’ambito di una selezione tra più progetti.

A mio giudizio è necessario infatti riferirsi a tutta la vita  del progetto, in quanto un giudizio riferito ai soli costi sostenuti in fase di realizzazione non tiene conto delle prestazioni delle opere, sia con riferimento alla gestione operativa, sia con riferimento ai costi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, che dovranno essere sostenuti per conservare nel tempo i richiesti livelli prestazionali: ed i costi di investimento e quelli di esercizio sono intimamente e necessariamente correlati.

Il mio obiettivo, come esposto in quella breve nota, è quello di basare il giudizio circa i costi di realizzazione di un’opera tenendo conto non soltanto, brutalmente, dei soli costi di costruzione, in quanto l’investimento iniziale è soltanto un “male necessario”, che l’imprenditore è disposto a sopportare in vista dei risultati che si propone di ottenere in fase di gestione.

Sempre in linea con questo approccio, un’altra voce su cui mi sono soffermato è quella dei costi professionali sostenuti per progettazione e Project Management.

La qualità di un progetto ha un prerequisito irrinunciabile in una "buona" progettazione, intesa nel senso più ampio (progettazione tecnica, finanziaria, economica, amministrativa, …) ed estesa a tutte le fasi in cui il progetto si articola, ad iniziare dalla prefattibilità.

La qualità della progettazione ha un impatto diretto e forte sulla possibilità di realizzare correttamente, in termini di tempi, costi e qualità, le opere progettate e di avviarle quindi alla gestione secondo le modalità e i tempi previsti: un “buona” progettazione minimizza il rischio che, in fase realizzativa, si verifichino problemi con le conseguenti, probabili esigenze di apportare varianti in corso d’opera con relativi incremento dei costi da sostenere ed allungamento dei tempi di realizzazione.

Non meno importanti sono i costi sostenuti per un attento e puntuale Project Management, che consente di gestire gli eventuali problemi che dovessero verificarsi  in fase di realizzazione delle opere con tempestività ed efficacia, minimizzando il loro impatto sul progetto.

In definitiva si può affermare che le ricordate spese tecniche hanno un impatto diretto sul profilo di rischio del progetto, e ritengo quindi che la loro entità andrebbe letta non esclusivamente come una delle voci di costo da sostenere per la realizzazione delle opere ma congiuntamente ad un opportuno indicatore che ne evidenzi lo specifico “valore”.

I prossimi appuntamenti

C24: Tecniche di controllo di un progetto di costruzione

07-02-2020

7 febbraio 2020 Il corso intende fornire una panoramica dei criteri e dei metodi di programmazione e controllo di commesse di ingegneria...

Read more

C18: L'utilizzo di MS Project nel mondo delle costruzioni

14-02-2020

14 febbraio 2020 Il corso si pone come obiettivo quello di fornire le principali conoscenze sull’utilizzo di uno degli strumenti di supporto alla...

Read more

C34: Elementi di Earned Value

21-02-2020

21 febbraio 2020 L’Earned Value Management è una tecnica utilizzata nell’ambito della gestione dei progetti che rende possibile la misurazione oggettiva delle “prestazioni”...

Read more

Certificazioni 2019 e programma 2020

23-04-2020

Si è riunita il 10 gennaio scorso a Milano la Commissione per la Certificazione AICE composta da Gianluca di Castri...

Read more

Abbiamo 413 visitatori e nessun utente online