Riprendiamo la notizia già riportata nel mese di dicembre per commentare lo studio del dott. Paul Giammalvo, che ha incluso, nel confronto fra le varie certificazioni, quelle rilasciate da AICE. Ricordiamo che l'articolo originale è reperibile presso http://pmworldjournal.net/wp-content/uploads/2016/12/pmwj53-Dec2016-Giammalvo-Certification-Benchmarking-2016-update-featured-paper.pdf.

La ricerca di Giammalvo, iniziata da alcuni anni e già presentata al Congresso Mondiale ICEC del 2014 in Milano, utilizza come criterio di paragone fra le certificazioni il livello di sforzo, identificato con il numero di ore di studio o di esperienza professionale necessarie per conseguire una certificazione, comparando tali livelli con il livello di sforzo necessario per le licenze di esercizio della professione negli Stati Uniti (Professional Engineer) nonché con la regola delle 10 mila ore ipotizzato da Malcolm Gladwell. L’articolo descrive in dettaglio il metodi di calcolo del livello di sforzo, anche con riferimenti a risorse esterne all’articolo stesso.

Il livello totale di sforzo minimo per una certificazione professionale è posto da Giammalvo a 10 mila ore, mentre per le certificazioni di entrata il criterio di paragone è con lo sforzo di 5700 ore necessaria per la certificazione dell’ Engineer in Training.

Ciò consente di fare una classifica dei livelli, considerando anche dei punti di confronto intermedi e componendo più criteri di valutazione.

Fra le certificazioni professionali (tab. 4) la certificazione AICE, a livello di Esperto, si pone al sesto posto su 28 certificazioni prese in esame, per cui è considerata fra le 12 certificazioni che Giammalvo definisce di livello aureo. La certificazione di Praticante ha anch’essa i numeri per rientrare nelle certificazioni professionali a pieno titolo, ponendosi al 17° posto.

Segue la valutazione delle certificazioni intermedie (mid career), ove non compare alcuna certificazione AICE, essendo la certificazione di Praticante passata al livello superiore.

Infine, nelle certificazioni definite entry level, è stata presa in esame la certificazioni di nuova ideazione di entrata proposta da AICE, ancorché non ancora accreditata, che con un livello di sforzo di circa 8000 ore si pone al 9° posto.

L’articolo propone infine un sistema di classificazione in 7 livelli, in base al livello di sforzo, in cui le certificazioni AICE di Esperto e Praticante troverebbero posto al I ed al II livello (in realtà al Praticante mancano solo 6 ore su 16000 per passare al I livello), mentre la nuova certificazione di entrata AICE si porrebbe già al IV livello.

Un interessante ricerca e qualcosa su cui riflettere.

I prossimi eventi, corsi e seminari

C32: BIM & Project Management

08-11-2017

8 novembre 2017 Il corso si propone di presentare le interrelazioni intercorrenti tra l’apparato teorico proprio del Project Management ed il nuovo...

Read more

Giornata AICE 2017

30-11-2017

30 novembre 2017 Come tutti gli anni, AICE organizza per il 30 novembre 2017, un convegno dedicato all'incontro ed al confronto fra i...

Read more

Privacy Policy

Abbiamo 64 visitatori e nessun utente online

Contatti

AICE
Associazione Italiana di Ingegneria Economica

P.le R. Morandi, 2
20121 MILANO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. +39 328 7725970