Calcolo degli onorari

Servizi di Ingegneria Economica

Onorari di riferimento AICE

Per rafforzare l’efficacia della certificazione come strumento di trasparenza sulle competenze professionali, AICE sta aggiornando, sulla falsariga di quanto già da tempo fatto da altre associazioni appartenenti all’ICEC, una tabella di onorari di riferimento per la prestazione dei principali servizi di Ingegneria Economica, eseguiti in maniera conforme ai criteri di riferimento (standard) internazionali.

La necessità di definire un criterio di riferimento per il calcolo degli onorari nasce in AICE alla fine degli anni ’90; si tratta di un’esigenza che parte dai soci che esercitano l’attività come liberi professionisti, i quali hanno bisogno di un criterio di riferimento da utilizzare nei loro rapporti con la committenza, sia a livello commerciale che nell’esecuzione dei mandati loro affidati.

Nel corso del 2001 furono prese in esame sia la tariffa professionale degli ingegneri sia le procedure, tariffe o criteri di riferimento delle altre associazioni appartenenti ad ICEC e ne derivò una proposta che fu presentata ed approvata dal Consiglio Direttivo in data 14/03/2002 e divenne la procedura AICE 2002/01.

Gli elementi di confronto principali erano e sono tuttora la tariffa professionale degli Ingegneri (Italia), la tariffa professionale dei Quantità Surveyors (Australia), la tariffa professionale dei Quantity Surveyors (Sud Africa) e la proposta di tariffa del Canadian Institute of Quantity Surveyors.

L’onorario di riferimento così proposto ha avuto una certa risonanza; esso fu recepito agli atti del seminario di aggiornamento professionale  dell’ Ordine degli Ingegneri di Milano “Tariffe e Parcelle” (11-20-25 Febbraio 2004) nel documento “Orientamenti sulla compilazione delle parcelle” del febbraio 2004.

Il Consiglio Direttivo in data 08/02/2011 ne ha approvato la presente revisione, in cui la unica modifica di rilievo riguarda di fatto gli onorari relativi alle prestazioni “a vacazione”.

A differenza delle tariffe professionali, determinate per legge, il nostro onorario è solo un criterio di riferimento emesso da un’associazione professionale di diritto privato in conformità ad analoghi documenti emessi da altre associazioni appartenenti all’ICEC – International Cost Engineering Council  e pertanto ha valore esclusivamente orientativo, senza alcun vincolo di utilizzo da parte dei  soci.

Quando sia possibile utilizzare il criterio a percentuale, perché è possibile sia definire o attribuire oggettivamente un valore del progetto che determinare natura e limiti delle prestazioni richieste, si possono utilizzare le percentuali riportate nella tabella sottostante.

Il valore dell’onorario di riferimento per l’attività di “Programmazione e controllo di progetto” è considerato come unità tariffaria base per tutte le attività relative all’Ingegneria Economica.

Pertanto quando una prestazione è definita valere n unità tariffarie, con ciò si intende n moltiplicato per l’onorario di riferimento dell’attività di programmazione e controllo di progetto per un progetto di pari importo.

Ad esempio, per un progetto del valore di 50.000.000 €, l’unità tariffaria è pari a 350.000 €; affermare che una prestazione ha il valore di 0,5 (mezza) unità tariffaria pertanto significa dire 0,5 × 350.000 = 175.000 €.

Sono escluse dall’onorario

  • l’IVA
  • il contributo previdenziale (ove applicabile) ed altri contributi di legge
  • spese di viaggio
  • vitto ed alloggio.

 

Valore dell’opera Onorario
Programmazione
e Controllo
(unità tariffaria base)
Project Management
% %
1.000.000 30.000 3,000 135.000 13,500
2.000.000 30.000 1,500 135.000 6,750
3.000.000 38.750 1,292 174.375 5,813
4.000.000 47.500 1,188 213.750 5,344
5.000.000 56.250 1,125 253.125 5,063
6.000.000 65.000 1,083 292.500 4,875
7.000.000 73.750 1,054 331.875 4,741
8.000.000 82.500 1,031 371.250 4,641
9.000.000 91.250 1,014 410.625 4,563
10.000.000 100.000 1,000 450.000 4,500
15.000.000 116.667 0,778 525.000 3,500
20.000.000 150.000 0,750 674.999 3,375
25.000.000 183.333 0,733 824.999 3,300
30.000.000 216.666 0,722 974.999 3,250
40.000.000 283.333 0,708 1.274.999 3,187
50.000.000 350.000 0,700 1.574.999 3,150
60.000.000 320.000 0,533 1.440.000 2,400
80.000.000 420.000 0,525 1.890.000 2,363
100.000.000 520.000 0,520 2.340.000 2,340
150.000.000 518.400 0,346 2.332.800 1,555
200.000.000 683.400 0,342 3.075.300 1,538
300.000.000 1.013.400 0,338 4.560.300 1,520
400.000.000 1.343.400 0,336 6.045.300 1,511
500.000.000 1.673.400 0,335 7.530.300 1,506
600.000.000 2.003.400 0,334 9.015.300 1,503
700.000.000 2.333.400 0,333 10.500.300 1,500
800.000.000 2.663.400 0,333 11.985.300 1,498
900.000.000 2.993.400 0,333 13.470.300 1,497
1.000.000.000 3.323.400 0,332 14.955.300 1,496
2.000.000.000 6.623.400 0,331 29.805.300 1,490
5.000.000.000 16.523.400 0,330 74.355.300 1,487
10.000.000.000 33.023.400 0,330 148.605.300 1,486

La gestione ed il controllo  di un progetto complesso (project management & controls) comprende, in genere, le seguenti attività:

 

  • programmazione e controllo dei tempi, con misura degli avanzamenti, calcolo dei ritardi ed eventuale aggiornamento dei programmi;
  • controllo dei costi e dei ricavi;
  • supporto tecnico alla verifica della fattibilità finanziaria;
  • assistenza alla gestione tecnico-economica dei contratti;
  • coordinamento generale.

 

Con riferimento alla tabella delle unità tariffarie, per le diverse attività si applicano le percentuali e le unità tariffarie riportate nel seguito.

Programmazione e controllo di progetto

Il valore tariffario delle attività di programmazione e controllo di progetto, pari ad 1 unità tariffaria, è calcolato in base al valore dell’opera, secondo la seguente progressione:

 

  • fino a 2.000.000 €: onorario fisso di 30.000 €
  • da 2.000.001 a 10.000.000: € 30.000 € + 0,875% dell’importo eccedente i 2.000.000 €
  • da 10.000.001 a 50.000.000: € 100.000 € più 0,666% dell’importo eccedente i 10.000.000 €
  • da 50.000.001 a 100.000.000: € 350.000 € più 0,500% dell’importo eccedente i 50.000.000 €.

 

L’onorario è relativo al complesso delle prestazioni di programmazione e controllo di progetto.

Controllo dei costi e dei ricavi

Per il controllo dei costi e dei ricavi, esteso ai costi diretti ed ai costi indiretti del progetto (senza tener conto pertanto dei costi generali di azienda) l’onorario di riferimento sarà pari ad 1 unità tariffaria.

Controllo finanziario

Per il controllo finanziario, esteso alle sole entrate ed uscite del progetto, l’onorario di riferimento sarà pari a 0,5 unità tariffarie.

Assistenza alla gestione tecnico-economica dei contratti

Le prestazioni possono comprendere le seguenti prestazioni:

  • assistenza alla stipula del contratto
  • assistenza alle operazioni contrattuali fondamentali (consegna del sito, SAL, consegna preliminare e finale)
  • assistenza alla corrispondenza contrattuale
  • impostazione riserve e rivendicazioni contrattuali.

Per tali prestazioni è previsto un onorario di riferimento pari ad 1 unità tariffaria.

Per la successiva attività di gestione delle riserve e del contenzioso contrattuale e di assistenza alla procedura di risoluzione delle stesse (mediazione, conciliazione, arbitrato, perizie, contenzioso giudiziario, etc.) l’onorario sarà determinato a discrezione.

Indirizzo e coordinamento generale

L’onorario di riferimento per l’attività di indirizzo e coordinamento generale sarà pari ad 1 unità tariffaria.

Verifica della progettazione

È la verifica della rispondenza della progettazione tenendo in considerazione sia gli aspetti tecnici sia quelli funzionali ed economici. Per tali prestazioni l’onorario di riferimento sarà pari ad 1,5 unità tariffarie. Qualora sia richiesta anche la validazione del progetto stesso (parere pro-veritate) l’onorario di riferimento sarà ulteriormente incrementato di 0,5 unità tariffarie.

Gestione completa di progetti complessi

L’onorario di riferimento per tutti i servizi di Project Management è pari a 4,50 unità tariffarie; per un progetto del valore di 50.000.000 € essa è pertanto pari a 350.000 x 4.50 = 1.575.500 € cioè al 3.15% del valore del progetto.

Prestazioni di alta sorveglianza

Tali prestazioni includono:

  • controllo di progetto (project monitoring), relativo al rispetto di tempi, costi e qualità con identificazione ed analisi degli scostamenti ma senza interferenza nell’esecuzione del progetto stesso: l’onorario di riferimento è pari ad 1 unità tariffaria
  • certificazione di progetto (project auditing), il cui onorario di riferimento è 1 unità tariffaria.

Assistenza informatica

Le prestazioni di consulenza ed assistenza per l’implementazione del software specifico di project management (o semplicemente per la programmazione ed il controllo di progetto), in modo specifico per il progetto o in integrazione con altri sistemi aziendali, possono essere valutate come segue:

  • progettazione del sistema per un progetto specifico (architettura generale, processi di elaborazione, archiviazione e distribuzione dei dati): 0,25 unità tariffarie
  • integrazione del sistema di progetto con i sistemi aziendali: 0,5 unità tariffarie.

Nei casi in cui le prestazioni professionali del professionista non possano essere riferite ad un valore del progetto nel suo insieme e pertanto non possano essere valutate a percentuale, l’onorario può essere valutato a discrezione (ossia a criterio del professionista) ai sensi dell’art. 5 della Tariffa (Testo unico della tariffa degli onorari per le prestazioni professionali dell’architetto e dell’ingegnere) che recita, fra l’altro: “nella determinazione dell’onorario deve aversi particolare riguardo alla competenza specifica del professionista”.

In particolare, per le prestazioni a vacazione verso enti pubblici si dovrà necessariamente fare riferimento alla suddetta tariffa prevista dall’ordine degli ingegneri, ove applicabile, oppure alle tariffe o onorari pubblicati dagli enti stessi (Unione Europea, World Bank, etc,).

Per i contratti privati l’onorario è determinato dal mercato; tuttavia possono essere proposti alcuni valori di riferimento, in particolare:

  • Consulente junior (praticante): 800,00 €/giorno
  • Consulente (esperto): 1.200,00 €/giorno
  • Consulente senior (esperto con anzianità di almeno 5 anni, escluso il periodo come praticante): 1.600,00 €/giorno

L’importo giornaliero di cui sopra è relativo a consulenza sporadica o comunque ad attività di breve durata.

Il criterio di calcolo utilizzato per determinare le tariffe di cui sopra è descritto in questa nota esplicativa.

Prestazioni sugli aspetti generali dei progetti

Sono prestazioni che possono essere valutate a discrezione le seguenti:

  • identificazione delle modalità di realizzazione ed organizzazione dei progetti
  • valutazioni tecnico-economiche (costi e ricavi)
  • valutazioni finanziarie
  • analisi dei rischi
  • valutazione delle alternative progettuali più opportune dal punto di vista economico e finanziario.

Assistenza all’avviamento, collaudo, accettazione

Le prestazioni di assistenza all’avviamento, collaudo ed accettazione del progetto, così come eventuali prestazioni successive all’accettazione saranno determinate a discrezione.

Assistenza informatica

Altre prestazioni di consulenza ed assistenza per l’implementazione del software specifico di project management non rientranti nella determinazione a percentuale, sono quotate a discrezione. Alcuni esempi di attività sono i seguenti:

  • Scelta, installazione, configurazione, personalizzazione e/o sviluppo software
  • Assistenza all’amministrazione del sistema

Qualora l’onorario sia quantificato a percentuale riferita al valore del progetto nel suo insieme, ossia ad unità tariffarie, le spese possono essere determinate in due modi differenti così come previsto e consentito dell’art. 13 della Tariffa (Testo unico della tariffa degli onorari per le prestazioni professionali dell’architetto e dell’ingegnere):

 

  • spese valutate a piè di lista ai sensi dell’art. 6;
  • spese valutate forfettariamente nelle misure previste dalla Tariffa (variabili indicativamente tra il 30-60%). In tal caso nelle spese devono ritenersi conglobati e compensati tutti i diritti accessori di cui agli articoli 4 e 6.

 

Quando l’onorario è formulato a discrezione le spese devono essere esposte unicamente a piè di lista.

AACE International (www.aacei.org) ha pubblicato un’indagine demografica e sui salari nel campo dell’Ingegneria Economica. Riportiamo qui di seguito il paragrafo introduttivo con i dati principali e la sintesi dell’indagine.

Per chi volesse approfondire l’argomento ed avere dati di maggior dettaglio, rimandiamo alla sezione “Documenti Interni” nell’area Download del nostro sito. In tale sezione è possibile scaricare il file completo con tutte le tabelle ed i dati dell’indagine (in formato PDF).

Ricordiamo che l’accesso alla sezione “Documenti Interni” richiede la registrazione al sito e pertanto non è visibile fino a quando non si effettua l’accesso (compilando il box Login qui a sinistra). Per informazioni o per il recupero delle password è possibile seguire le istruzioni in linea, oppure contattare la segreteria AICE (segreteria@aice-it.org).

 

2009 Salary and Demographic Survey of Project and Cost Professionals

Fig. 1

The purpose of the salary and demographic survey is to enable project and cost professionals in different locations, industries, and work functions to compare their salaries, and to provide employers with information on prevailing wage rates among these professionals. About 1,900 people participated in this survey. What follows are some compiled results and statistics based on that survey. […]

The survey shows that the average yearly base salary for all project and cost management professionals employed full-time in 2009 was US$93,051 – a 6.6% overall increase since 2008. Claims and dispute resolution professionals enjoyed the highest salaries with an average base salary of $111,812.

The majority of respondents indicated their jobfunction to be project controls (27.3%), cost estimating (22.4%), project management (15.7%), or planning & scheduling (13.9%). There is a strong correlation between salary and number of years of experience.

Figure 1 shows that, on average, for each additional year of work-related experience, base salary increases by about $2,100 per year.

Fig. 2

Figure 2 compares salary and salary changes for various job-functions. The salaries shown in figure 2 have been normalized to 18 years of experience, using the relationship expressed in figure 1.

The survey also shows that women’s salaries are about 2.7% less than men’s, despite having the same level of experience. In 2009 that translated into a $2,500 difference in base salary (see figure 3.)

Investing in AACE certification pays off – respondents with an AACE certification received $15,100 (17.4%) more in annual salary, compared to those without (see figure 4).

 

 

Fig. 3

 

Fig. 4

AACE International ha pubblicato un’indagine demografica relativa al 2010 sui salari nel campo dell’Ingegneria Economica.

Lo scopo di questa indagine è quello di consentire a tutti coloro che operano nel campo dell’Ingegneria Economica in diverse aree geografiche e ricoprendo diversi ruoli di poter confrontare il proprio salario o la propria retribuzione con i dati “medi” ricavati dall’indagine. Hanno partecipato alla rilevazione circa 1.300 persone.

Il documento completo può essere scaricato dall’area Download nei Documenti interni (è richiesta la registrazione e l’accesso al documento è riservato ai soci AICE) oppure dal sito di AACE-I all’indirizzo www.aacei.org/resources/salary (su questo sito invece il download è riservato ai soci di AACE-I).

Ringraziamo la consociata AACE-I per averci voluto trasmettere il documento.